marco bruschelli

Loading...

marco bruschelli brasilian jiu jitsu

marco bruschelli brasilian jiu jitsu
marco bruschelli

mercoledì 23 dicembre 2009

In seguito, Marcelo Alonso parte in terra Canadese ancora oggi risiede la', il grande Maestro mi lascia nelle mani di Cassio Cardoso, forte e aggressivo , gli allenamenti con la sua classe , sono duri e difficili, ma in silenzio continuo ad allenarmi.
Arriva il momento che anche Cassio parte e raggiunge il Maestro in America, Ze' Mario e Murilo Bustamante formano l'attuale BTT, l' Accademia di Carson si svuota abbastanza.
Continuo gli allenamenti con Anselmo un atleta di Manaus faixa preta del Maestro che vive in un piccolo appartamento proprio sopra l' Accademia in un palazzo gigantesco pieno zeppo di gente.
Gli allenamenti hanno un sapore diverso, e sara' quella la prima volta dopo cinque anni che smetto di allenarmi, sono ancora una faixa branca!.
Dopo sei mesi circa conosco Cesar Augusto faixa preta di Roberto Traven, Alliance Jiu-Jitsu, comincio ad allenarmi con lui, in una Accademia di moda in Copacabana, vicino a casa, gli allenamenti sono piu' tranquilli ma Cesar e' molto tecnico e mi aiuta molto, comincio a capire meglio l' arte suave.
Siamo nel 2000, dopo un anno e' pronta la casa che sto costruendo nel mezzo della matta atlantica a Barra de Guaratiba un' ora e mezzo di distanza da Copacabana, ci trasferiamo io e mia moglie, Cesar mi ha dato la faixa azul, interrompo nuovamente gli allenamenti e comincio una nuova vita in una Rio diversa e affascinante.

martedì 15 dicembre 2009

Nel 1993 parto per il Brasile, destinazione Rio de Janeiro, Copacabana, rua Figueredo de Magalhaes, Academia di Carson Gracie, arrivo, mi presentano il grande maestro, lui gentilissimo mi affida nelle mani di Marcelo Alonso faixa preta con una settantina di chili scarsi , io quasi cento, faccio subito il primo sbaglio, penso che sto perdendo tempo e quella lezione privata servira' solo a buttare via i miei cento dollari americani, dopo cinque minuti capisco che Marcelo a solo l' apparenza di un essere umano, in realta' e' per me un marziano che gioca con me si avvinchia mi impedisce qualsiasi movimento mi torce braccia , mani , ginocchia piedi e caviglie, mi insegna a " battere " l'unica cosa che capisco come fondamentale per non entrare di corsa all' ospedale.
Io non sono niente, i miei quindici anni di boxe, kick, muay thai, sono gettati nel fango!
Ho avuto bisogno di perlomeno dieci anni di jiu jitsu per ingoiare questo fatto!!!!!!
Marcelo e felice, comincio a frequentarlo fuori dall' accademia, mi dice dopo cinque sei lezione che non vuole piu' i miei soldi, gli servono, ma, mi considera un " irmao", mi invita a frequentare la sua classe alle 19 di sera, costa 40 reais per un mese al tempo 40 dollari circa, una bella differenza!!!!
La storia personale , di una grande avventura durata quindici anni in terra Brasiliana, Rio de Janeiro , una citta' meravigliosa patria della bellezza e forza umana e naturale, cuore indiscusso del Brasilian Jiu jitsu, Grazie Rio!!, mi hai dato una famiglia stupenda e una sudatissima faixa preta!!!!